Chi sono

Gaia Boni
28 anni, originaria del Trentino Alto Adige.
Pur crescendo in pianura padana ho sempre mantenuto fortissimi legami con le montagne, i boschi e la natura delle valli dolomitiche che mi hanno vista nascere.

Mi sono laureata in Arti visive all’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo e in Editoria e Comunicazione all’Università Statale degli studi di Milano.

Viaggio da sempre; da bambina con i miei genitori, che mi hanno dato la possibilità di fare molte esperienze variegate, dalla barca a vela in giro per il mediterraneo, alla tenda e al Van su e giù per l’Europa.

Da quando ho potuto permettermelo economicamente, viaggio da sola, zaino in spalla e cercando di impattare ecologicamente il meno possibile.

Il mio primo viaggio in solitaria risale al 2019: tre settimane nel paese del sol levante, il meraviglioso Giappone

Nel 2022 ho trascorso 6 mesi di Erasmus in Francia, a Lille, e successivamente altri 5 mesi in Islanda, in un piccolo paesino nei fiordi orientali, Djúpivogur. 
Lì mi sono innamorata della terra dei ghiacci e del fuoco. 

Perché “Terra in viaggio”? Perché il mio nome, Gaia, nella mitologia greca era la personificazione della Terra, nonché una dei primi Dei e Madre universale. 

Curiosità:

  • Amo la poesia e la letteratura in genere, sono una voracissima lettrice, ho scritto e pubblicato un libro di poesia “Fiori Nudi“edito da Capire Edizioni.
  • Amo la vita outdoor, specialmente in montagna ma non disdegno lunghe camminate su spiagge incontaminate.
  • Uso la fotografia e il video come mezzo di espressione, di cui sono da sempre appassionata.
  • Prima di diventare praticamente nomade, mi dedicavo a un progetto-poetico musicale itinerante, voce e chitarra, in cui alternavo letture di poesie al canto di ballate scozzesi, irlandesi e canzoni scandinave.
Chi sono - Islanda
Islanda, ghiacciaio Svínafellsjökull